BASTONE ELETTRONICO LIONS

PDF  Stampa  E-mail 
Candidato a Service Nazionale

BEL - La tecnologia in aiuto delle disabilità visive Candidato a Service Multidistrettuale 2014-15 al 62° Congresso Nazionale Lions di Vicenza.

La lettera di convocazione del 62° Congresso Nazionale Lions di Vicenza, indirizzata dal Presidente del Consiglio dei Governatori, G.B. Enrico Pons, a tutti i Lions d'Italia, ha confermato ufficialmente, all'allegato D, che il BEL - Bastone Elettronico Lions - La tecnologia in aiuto delle disabilità visive - è stato confermato quale candidato nella lista dei 14 Service che si contenderanno l'assegnazione. La candidatura è stata proposta dai Club Lions L.C. Verona Cangrande e Udine Agorà, ma tutti i due distretti di appartenenza, il TA1 ed il TA2, fanno compatti il tifo per sostenerlo. Si tratta di una proposta innovativa, nella scia della tradizione Lions aperta da Helen Keller nel 1925, quando ci ha chiesto di diventare "cavalieri dei non vedenti, nella crociata contro le tenebre”. Se anche voi pensate che le moderne tecnologie, invece che essere strumenti di guerra, possano più convenientemente essere utilizzate in aiuto di tutte le disabilità, ed in particolare di quelle visive, vi invitiamo a sostenere in ogni modo questa candidatura del BEL, in particolare cliccando "Mi piace" su Facebook. Grazie

„BEL - Technologie zur Hilfe bei Sehbehinderungen". Kandidat als Multi-Distriktservice 2014-15 beim 62. Nationalen Kongress Lions in Vicenza.

Der Brief zur Einladung an alle Lions in Italien zum 62. Nationalen Kongress Lions in Vicenza durch den Governor-Ratspräsidenten G.B. Enrico Pons, hat im Anhang D offiziell bestätigt, dass die BEL-Technologie (Elektronischer Blindenstock Lions) zugunsten von Sehbehinderungen - als Kandidat auf der Liste von 14 Service bestätigt wurde, die sich um die Anerkennung als Nationaler Service bewerben. Die Kandidatur wurde von den Lions Clubs Verona Cangrande und Udine Agorà vorgeschlagen, mit begeisterter Unterstützung ihrer jeweiligen Zugehörigkeits-distrikte TA1 und TA2. Es handelt sich hierbei um einen innovativen Vorschlag ganz im Sinne der im Jahr 1925 von Helen Keller begonnenen Tradition Lions, als sie uns aufforderte "Ritter der Blinden im Kreuzzug gegen die Dunkelheit" zu werden. Wenn auch Sie der Meinung sind, dass moderne Techniken, statt Instrumente des Krieges zu sein, besser zur Abhilfe bei körperlichen Behinderungen und hier ganz besonders bei visuellen Behinderungen verwendet werden sollten, laden wir Sie ein die Kandidatur BEL in jeder Hinsicht zu unterstützen, besonders indem Sie auf "Gefällt mir" in Facebook klicken. Danke.

 
PDF  Stampa  E-mail 
Come funziona
In generale, cos'è e come funziona
E' un'attrezzatura elettronica che permette alle persone cieche (o ipovedenti gravi) di potersi muovere con maggiore autonomia e sicurezza, facilitandone la qualità della vita e un miglior inserimento sociale. I Lions Clubs International, in particolare i Distretti 108Ta1 e 108Ta2, ne sono i promotori in Italia.
Il principio è molto semplice! E' lo stesso che usano i pipistrelli in natura, i radar in aviazione, alcune moderne automobili quando sono in retromarcia, le attuali macchine fotografiche per mettere a fuoco l'immagine. Basta "lanciare un segnale" in avanti e misurare se ritorna indietro, di rimbalzo e riflesso, un altro segnale: vuol dire che di fronte, ad una certa distanza, vi è un ostacolo!
 
PDF  Stampa  E-mail 
Scheda Tecnica Pollicino
Scheda tecnica "Pollicino"

bastone con pollicinoIl "Pollicino modello 1" (che i francesi chiamano Tom Pouce) è una scatoletta delle dimensioni di un pacchetto di sigarette (vedere foto), del peso di 80 grammi, che si fissa sul bastone bianco tradizionale e ne accompagna l’ondeggiamento.  La scatoletta contiene dei circuiti elettronici, un emittente di raggi infrarossi ed una ricevente  degli stessi raggi, riflessi dagli ostacoli. Questo dispositivo rileva ostacoli fino a 3 metri tramite un fascio di raggi infrarossi  estesi dalla testa alle ginocchia. Il cieco riceve  una vibrazione  ad un dito che gli permette di scoprire con anticipo il passaggio libero, per mezzo di una sintesi tra la vibrazione e altre informazioni: uditive, andamento del suolo, sensazioni rappresentanti lo spazio.

 
PDF  Stampa  E-mail 
Come i Club Lions possono aderire e partecipare al BEL
Come i Club Lions possono aderire e partecipare al BEL
Ogni anno lionistico, in ciascun Club, è caratterizzato dall’impronta che il Presidente, assieme ai componenti del Consiglio Direttivo, intende attribuirgli, in termini di temi da trattare, relatori da invitare alle conviviali, comitati tecnici da gestire, attivismo da richiedere ai propri Soci, numero e tipologia di services da realizzare, ecc.
Il BEL, votato dal Distretto Lions TA1 (che raggruppa le Provincie di Bolzano, Trento, Verona e Vicenza) quale TEMA DI STUDIO DISTRETTUALE per l’anno 2010 – 11, e successivamente scelto come SERVICE DISTRETTUALE per l'anno 1011 - 12, si può inserire in vario modo nelle attività sopra richiamate, fermo restando l’impegno morale, per ogni Club del nostro distretto, a dare un suo personale contributo, di analisi e approfondimento oppure anche operativo, piccolo o grande che sia, al buon risultato di tale PROGETTO: diffondere anche in Italia il BEL e aiutare la mobilità dei ciechi e ipovedenti del nostro Paese.
 
Distretto Lions 108Ta1 - Partita IVA 03657540237 - Marchio e Logo BEL depositati (VI2012C000386 del 20/6/2012) - Contatto - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. -